Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="6518"]

Gli outfit giusti per chi lavora in smartworking

Come sapete sono un’appassionata di moda e, anche negli scorsi mesi, prima della quarantena, mentre ero già in maternità, ho continuato a lavorare (per quanto riguarda il mio lavoro sui social) da casa.

La prima regola per chi lavora da casa è, mai … e dico mai… restare in pigiama! Proprio adesso che siamo costrette a rimanere in casa per ovvi e giusti motivi, è il caso di continuare a prenderci cura di noi stesse e fare attenzione anche al proprio look!

I look ideali anche in quarantena

Outfit comfy chic è la parola chiave! Un look comodo non implica infatti un look sciatto e, anche se la nostra routine è cambiata, se non si hanno contatti con i colleghi e spesso si lavora attraverso lo schermo di un PC, sentirsi bene con se stessi è fondamentale per trascorrere al meglio le giornate in quarantena. Anche se passiamo la maggior parte del tempo in cucina o nel salone, anche se le videoconferenze hanno lo sfondo della nostra camera da letto, un look confortevole ma sempre glamour, i capelli ordinati ed un filo di trucco, aumenteranno l’autostima e la motivazione.

In tuta sì, ma comfy chic

Proprio per questo vi segnalo alcuni brand e alcuni siti dai quali è possibile prendere ispirazione per combinare gli outfit giusti durante lo smartworking.

Uno dei brand che mi ha accompagnato durante la gravidanza, Pietro Brunelli maternity, presenta una linea di tute comode ed eleganti perfette anche per chi non è in dolce attesa o per chi lavora da casa. Tute in cachemire con dettagli in lurex e perle che rendono anche una semplice tuta, un outfit di gran classe. Vi consiglio di dare un’occhiata al sito perché in questo momento trovate una selezione di capi comodi e pret à porter in saldo!

outfit comodi per lavorare da casa

Se non sapete come abbinare i capi, soprattutto se dovete lavorare da casa, vi consiglio Bantoa. Su questo sito, del quale è disponibile anche l’App, è possibile sfogliare i vari look combinati dagli utenti e realizzarne di nuovi con la possibilità di ricerca all’interno del sito per stile, occasione o brand ed acquistare direttamente i capi ed accessori da abbinare. Bantoa infatti vi riporta direttamente sull’e-commerce del capo che più vi piace per poterlo acquistare.

Leggi anche: Outfit comodi da indossare col pancione

Quali tessuti scegliere e quali capi indossare in smartworking?

Considerando che abbiamo tutte i figli a casa e che dobbiamo dividerci tra il proprio lavoro, i compiti dei nostri bambini e le faccende di casa, il mio consiglio è quello di scegliere tessuti elasticizzati, morbidi ed avvolgenti.

I capi must have per chi lavora in smartworking:

Leggings, maglioni a dolcevita e, in caso di videocall col capo, perfetta la combo blazer e t-shirt basic a girocollo (no alla camicia!) . Evitate capi troppo stretti come jeans o gonne, meglio scegliere maxidress e cardigan. Optate per colori neutri e caldi come bianco e beige per un look sempre professionale, non indossate colori troppo scuri.

Smartworking, scarpe sì o scarpe no?

Io dico NO alle ciabatte, soprattutto in caso di telelavoro (lo so, gambe e piedi non si vedono ma torniamo sempre al discorso sulla motivazione!). Utilizzate delle sneakers di tendenza, delle mules o loafers. Comode Sì ma con stile!

Attenzione anche allo sfondo. Evitate di far vedere una pila di piatti sporchi alle vostre spalle o una serie di vestiti da ripiegare gettati sul letto. Preferite una parete bianca o una parete corredata di libri e/o quadri.

Che smartworking sia!!

Photo by Daria Shevtsova from Pexels

Comments

comments

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *