Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="6518"]

Mamme in quarantena: come si affronta l’emergenza corona virus con bimbi piccoli

Sono diventata mamma, per la terza volta, in un periodo fuori dall’ordinario. Dove tutto intorno era dolore, io ho dato vitaUn raggio di speranza in questa momento buio per l’umanità. Non è stato facile e non lo è tutt’ora. Per quanto sia stupendo prendersi cura del piccolo Alessandro e dei suoi fratelli più grandi, non posso celare la mia apprensione. Mia e di tutte quelle mamme che hanno bimbi piccoli ma, sono sicura, di tutte le mamme in generale. Di tutte le mamme del mondo.

Come reagiscono i bimbi a questa quarantena forzata?

Non posso non accorgermi dell’irritazione di Samuele, abituato a fare tante attività extrascolastiche, come la piscina o le lezioni di inglese. Così come non posso non accorgermi delle continue richieste di giochi di Mattia, abituato a passare le sue giornate con i compagnetti all’asilo. Mai avrei immaginato di trascorrere un post parto così. Fantasticavo sulle prime giornate al mare, con la tipica brezza primaverile, a respirare a pieni polmoni dopo un lungo inverno. Purtroppo non è così. Se vogliamo uscire da tutta questa assurda situazione, per il nostro bene, per il bene comune, bisogna stare a casa.

E come reagiscono le mamme?

Non posso non accorgermi anche dei miei bisogni. Dei miei bisogni di donna.
Fare le mamma è stupendo ma quanto vorrei poter uscire almeno un’ora per una spensierata passeggiata con le amiche! 
Quanto vorrei godermi il rumore del mare, le gocce di pioggia sul viso, una messa in piega. Adesso non si può, è tutto rimandato ad un dopo che, spero, sia il più vicino possibile. Un dopo in cui tutti, torneremo per strada, a vivere le nostre vite frenetiche ma piene, imperfette ma speciali. 

Nel frattempo, per far finta che la nostra giornata sia come quelle di un tempo e per evitare che i bimbi si annoino proprio perché costretti a stare in casa tutto il giorno, ho cercato di stilare un planning con gli orari e le varie attività da fare, questo ovviamente per il mio ometto più grande, di 7 anni. Colazione, doccia, le ore per i compiti, tutto ha un suo timing, anche le ore per lo svago.

Le piattaforme in streaming ci vengono in aiuto, ecco quali vi consiglio:

Sicuramente la nuovissima piattaforma streaming Disney+. Per chi ama i classici della Disney, ma anche i cartoni della Pixar o tutta la serie Marvel e Star Wars, è l’ideale. Trovate anche cortometraggi inediti, serie TV e documentari.

Attivare Disney+ è semplicissimo: basta scaricare l’app, registrarsi ed agganciare un conto PayPal o una carta di credito. Potete scegliere tra due tipi di abbonamento: mensile a 6,99€ o annuale a 69,99€. La prima settimana è gratuita!

leggi anche: giochi creativi e montessoriani

disney plus la nuova piattaforma streaming
la programmazione di disney plus

Come vedere Disney+ nei dispositivi?

Potete scaricare l’app da Android o iOS (su App store) direttamente sul telefonino, tablet o PC, ma potete, ovviamente, vedere i vostri film preferiti in TV agganciandolo a Chromecast o a console come PlayStation 4 e 5, Xbox One/One S/One X e Nintendo Switch o scaricando l’App direttamene sulla vostra televisione (se in possesso di Smart TV). Inoltre con Disney+, è possibile creare fino a sette profili e vedere fino a 4 streaming simultanei.

I miei bimbi la adorano già!

Prime video o Netflix

Prime Video ospita anche una sezione per bambini con film e cartoni dedicati. La consiglio se avete già attivo un abbonamento Prime su Amazon.

Anche su Netflix trovate un’intera sezione di film per bambini e famiglie. E’ inoltre possibile creare un profilo d’accesso solo per i bimbi per vedere solo i contenuti più adatti alla loro età.

Perché, in questi giorni così incerti, non c’è niente di più bello che vedere un film tutti insieme. Stare insieme. Questo è quello che mi rende felice adesso. La mia famiglia.

In questo periodo, proprio per farmi forza, mi immergo negli occhi dei miei figli per trovare coraggio e speranza. Mi aggrappo a quelle piccole manine cosi delicate ma anche così forti. Loro sono il mio cielo, la mia aria pura, la mia vista sul mare e sulle cose belle della vita.

…In attesa di prenderci tutti per mano, abbattendo le distanze oggi indispensabili…e tornare ad abbracciare il mondo

Leggi anche: Attività divertenti per insegnare l’inglese ai bambini

Comments

comments

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *