Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Cosa vedere a Mont Saint Michel, la meraviglia francese

Ho scoperto il Mont Saint Michel per la prima volta nel luglio del 1989, durante un viaggio in colonia e il mio legame con questo luogo tanto fuori dal comune non ha fatto che crescere grazie alle tante visite successive. Il Mont Saint Michel si ama a prima vista, non ci si stanca mai di guardarlo sotto tutti i suoi aspetti, durante qualsiasi stagione, di giorno o di notte. Il mont Saint Michel ti inebria e magnetizza. Ma bisogna prendersi del tempo per scoprirlo lentamente ed amarlo. Non a caso è soprannominato “La Merveille”, la Meraviglia.

Cosa vedere a Mont Saint Michel

Vi consiglio di percorrere la baia passeggiando attraverso il sentiero dei doganieri che parte da Carolles e termina alle porte di Mont-Saint-Michel, un vero e proprio paradiso naturalistico per coloro che amano camminare, un percorso eccezionale a strapiombo sul mare. Altro luogo imperdibile la Cabane Vauban da dove potete scorrere il Mont da lontano, nel suo scrigno di acqua o di sabbia. Il panorama cambia al ritmo delle maree, diventando quasi lunare durante la marea bassa nel cuore della notte.

mont Saint Michel e le maree

Attività da fare

Potete noleggiare una bici e percorrere ” la route de la baie” oppure fare la traversata a piedi con una guida partendo da Genêts. Ma il modo piu comune per raggiungere il Mont Saint Michel è la Digue. Imperdibile anche la visita all’abbazia che sovrasta l’immensità della baia.

viaggio a Mont Saint Michel

cosa vedere a mont Saint Michel

Dove alloggiare

Per ammirare ancora di più la meraviglia di questi luoghi, il mio consiglio è quello di dormire in loco, in genere infatti la maggior parte dei visitatori riparte in giornata e si può godere di una quiete quasi paradisiaca. Le viuzze deserte si tingono infatti di mistero e il tempo sembra quasi essersi fermato. Ci sono diversi hotel ma la maggior parte piuttosto cari, meglio alloggiare presso uno dei B&B distanti pochi chilometri nelle località di Beauvoir o a Saint Léonard.

dove alloggiare a Mont Saint Michel

Mont Saint Michel è una delle tappe irrinunciabili in Normandia anche per le sue specialità culinarie

Rinomate le bevande come “Le Cidre” alcolico a  base di mele o il Calvados ma anche tanti cibi tipici della regione come il Camembert, la Tergoulé, una specialità di crema e riso, i frutti di mare, Le beurre d’Isigny e l’agneau de pré salé, una carne particolare che deve il suo gusto più saporito al prato dove pascolano gli ovini che viene ricoperto dalla marea, quindi salato.  

Qui puoi vedere tutti gli articoli alla scoperta della Francia

 

Foto e Articolo di Sandra COSTA-DORNIOL

Comments

comments

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *