Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Mamma, moglie, lavoratrice…come faccio a fare tutto?

Per chi mi segue sui social ma soprattutto per chi mi conosce anche nella vita reale, sa bene quanto io mi barcameni tra mille impegni, familiari e lavorativi. Si, perché mamma mi ha consegnato in eredità il gene “wonder woman” e, come lei, mi dedico a tantissime attività. Oltre ad essere moglie e mamma (quasi bis) insegno francese a scuola e danza il pomeriggio. Non ultimo, poi, sono ormai anche una blogger a tempo pieno e questo spazio virtuale è diventato il mio secondo ehm terzo (o quarto?) lavoro!

Mamma lavoratrice, come faccio a fare tutto?

Credo che la costanza e l’impegno che metto nelle cose che faccio mi sia stato impresso in mente dalla ginnastica ritmica. Dall’età di 5 anni fino ai 16, sono stata infatti una ginnasta a livello agonistico e le estenuanti prove, le gare, gli impegni di squadra, hanno sempre fatto parte della mia vita. Così, considerando le 4 ore di allenamento giornaliero, sono sempre stata brava ad ottimizzare i tempi e a riuscire a conciliare tutti gli impegni, anche quelli scolastici.

Da mamma, moglie e lavoratrice non è poi cambiato molto!

Divido la giornata in base agli impegni che ho, cercando di dedicare lo stesso tempo a tutte le attività. Ho anche la fortuna di avere un grosso aiuto in casa da parte di mio marito e dei nonni di Samu, che mi permette anche di ritagliarmi del tempo per me stessa.

I miei consigli per riuscire a fare tutto in casa

Innanzitutto, come premesso prima, cercate collaborazione! Non siamo più nel Medioevo ed anche gli uomini, soprattutto se noi donne lavoriamo anche fuori casa, possono aiutare nelle faccende domestiche. Io ho il colf perfetto (grazie marito!) ma questo è un altro discorso. Per le pulizie extra, mi faccio aiutare da una signora che ogni 15 giorni diventa la mia Mrs. Doubtfire.

mamma moglie lavoratrice

Affidarsi alle nuove tecnologie

Le nuove tecnologie ci vengono in soccorso e ormai tra lavastoviglie, asciugatrici e affini siamo davvero fortunate! Anche per la stiratura finalmente i tempi sono cambiati: io mi sono affidata ai ferri da stiro di Philips, in particolare al modello Perfect Care Elite con generatore di vapore che permette di eliminare anche le pieghe più resistenti (e vi confesso che sto facendo un pensierino sullo Styletouch Pure, che permette di stirare i capi in verticale senza asse da stiro. Così anche una delle faccende di casa più odiate di sempre diventa più semplici e, perché no, divertente.

Suddividete gli impegni in ore o minuti

Se la mattina sono a scuola ed il pomeriggio a danza, cerco di dividere le ore che mi restano della giornata per fare le mansioni indispensabili. Se ho una scadenza per un articolo, dedico mezzora per metterlo in bozza, stessa cosa se devo correggere i compiti o dedicarmi alla pulizia di casa. Se sono a casa con mio figlio, cerco di coinvolgerlo in maniera divertente per farmi aiutare e per non trascurarlo.

Se invece ho tutto il giorno libero, divido le ore della mattina e del pomeriggio per fare le diverse commissioni della giornata. L’unica regola per non rimanere sommersa dagli impegni: vietato procrastinare!!!

Desperate housewives, addio!

 

*articolo in collaborazione

Comments

comments

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *