Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

La festa della mamma secondo mio figlio: io, mamma supereroina!

Domenica sarà la festa della mamma, e, non so bene se per colpa degli ormoni, del tempo incerto, dei muratori che non hanno ancora finito di ristrutturare casa, ma io ho già aperto i rubinetti. 

A scuola si celebra la mamma già da inizio settimana con frasi, letture e temi (che adesso si chiamano “produzioni”), e ieri mio figlio non vedeva l’ora di farmi leggere cosa aveva scritto su di me. 

Mio figlio mi vede alta e magra

La parte della descrizione fisica non l’ho trovata molto veritiera, mio figlio mi vede alta, magra e con gli occhi castani, in realtà non vado oltre i 160 centimetri, sono quasi al settimo mese di gravidanza (+10 kg), e ho gli occhi azzurri, ma questa è la prova che l’amore distorce la realtà dei fatti

Subito dopo l’introduzione è arrivata la parte del tema (si, produzione, ma mi devo abituare) che mi ha mostrato realmente cosa pensa di me mio figlio. 

La mia mamma è bella, dolce, affettuosa, zuccherino e mi fa le coccole, mi chiama sempre cucciolotto, amore mio, cucciolotto di mamma”.

La mia mamma la sera sul divano mi fa le coccole, e se ho paura di qualcosa mi aiuta a superarla raccontandomi la favola della buonanotte.”

Non si contano le volte che mi ha rimproverato dicendomi di non chiamarlo con quei nomi da bambino davanti le persone, quindi mi ha emozionato vedere quanto in realtà è orgoglioso di essere ancora il cucciolotto di mamma, al punto da scriverlo sul quaderno. 

Le sue paure, in realtà sono le mie…

Ma il pezzo forte per me arriva alla fine, quando scrive che lo aiuto a superare le sue paure, in quelle ultime righe, rivedo tutte le volte in cui in realtà avevo paura io e con un suo abbraccio facevo il carico di energie e coraggio per superare tutte le difficoltà che una mamma separata può incontrare, tutte le volte che ho imparato da lui una lezione, tutte le volte che sono stata orgogliosa del mio piccolo ometto. 

festa della mamma, io la supereroina di mio figlio

E lo ammetto, è scesa più di una lacrimuccia soprattutto quando alla fine mi ha detto che aveva dimenticato di scrivere che io sono la sua supereroina. 

Buona festa della mamma, a noi supereroine e alle nostre mamme che ci hanno insegnato ad esserlo. 

Comments

comments

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *