dashblog logo
Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Cronaca di una gita scolastica. La raccolta delle castagne

Arriva per tutti: La prima gita scolastica del pupo accompagnato dal genitore, la sottoscritta, nel mio caso. Così, tra l’emozione della sua prima gita fuori porta insieme ai compagnetti e l’ansia da prestazione della mamma “perfetta”, arriva il fatidico giorno! La raccolta delle castagne in una campagna nei pressi di Catania, “La casa delle Castagne” per l’appunto.

gita-scolastica

Casa delle Castagne – Viagrande (CT)

E se la sveglia alle 6,30 del mattino e il pupo che non ne vuole sapere di alzarsi, non sono un problema, lo sono ahimé, le mamme ed i papà che tanto vogliono socializzare con gli altri genitori.

Momento social alle gite

Perché non bastano le chat di gruppo su Whatsapp (genialate formate per aggiornarci sulle varie attività della classe, sulle allerte meteo e sulle malattie di turno dei nostri bimbi), il vero momento SOCIAL tra i genitori, sono le gite.

Socializzare per me non è mai stato un problema (anzi!), ma farlo mentre hai 30 e più marmocchi impazziti e agguerriti nella raccolta delle castagne (Samuele ne ha raccolte quasi mezzo chilo, per la cronaca!), diciamo che non è proprio il migliore dei modi.

Se poi mettete che la sottoscritta era attrezzata per la situazione con tanto di jeans e felpona, sneakers ai piedi e borsello capiente per contenere salviettine, merenda, acqua, cambio (non si sa mai) mentre alcune (per fortuna non tutte) mamme femme fatales sfoggiavano le loro neverfull di Louis Vuitton con tanto di stivale col tacco e piega appena fatta; scusate ma per me socializzare diventa un problema!

Perché non è l’abito che fa il monaco ma appena sento puzza di “Io sono io e tu non sei nessuno”, scappo a gambe levate… meno male che avevo le mie sneakers ai piedi!

 

 

 

 

(ps. se qualche mamma presente dovesse leggere questo articolo spero colga il lato “ironico” della situazione…volemose bene!)

 

Comments

comments

9 Responses
  • Frenzi and the city
    09 . 11 . 2015

    Le tue parole rendono perfettamente la situazione!! 😉

    Xoxo
    Frenzi and the city

  • Chissà che divertente!

  • Riccardo Onorato
    09 . 11 . 2015

    Sarà stata un’esperienza fantastica.
    Ma poi le castagne ve le siete magnate? 😀 😀

    Riccardo | http://www.guyoverboard.com

  • Chiara
    10 . 11 . 2015

    Eheheh si trovano sempre questo genere di mamme 😛 Anche quando vado in palestra ne vedo a bizzeffe così.. Meno male che te avevi le sneakers ai piedi, sai che dolore raccogliere le castagne con un tacco 12!
    Un bacione Sara :*
    Ti aspetto sul mio blog, è online un nuovo post!

    Chiara | Vogue at Breakfast

  • thechilicool
    10 . 11 . 2015

    Una bellissima esperienza!
    Alessia

  • Francesca
    10 . 11 . 2015

    Devo andarci assolutamente *.*

  • the baG girl
    10 . 11 . 2015

    Come ti capisco, ho lavorato in un nido e di mamme come ne hai descritte tu ne ho conosciute un sacco! ahahaha
    the baG girl

  • Fabiola Tinelli
    11 . 11 . 2015

    Mmm che buone le castagne!!

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *